Webcam al Rifugio

Webcam al Rifugio

Le webcam al rifugio permettono di vedere in tempo reale la situazione metereologica, e dare un’occhiata allo splendido panorama grazie al puntamento sull’Agner e le valli Feltrine.






Altavia n. 1

Altavia n. 1

L’Alta via n. 1 è un percorso lungo circa 150 km, situato sulle Dolomiti orientali, che parte dal lago di Braies e arriva a Belluno. Il sentiero, noto anche come Alta Via 1 Dolomitica, è segnalato con un triangolo blu, all’interno del quale è segnato il numero 1. Questa è la classica Alta Via nelle Dolomiti, è adatta anche ai non esperti perché è piuttosto facile. Le zone comprese vanno dalla Pusteria (in Provincia di Bolzano) alle soglie della pianura veneta, passando fra le Dolomiti di Bràies, di Cortina d’Ampezzo, dello Zoldano, dell’Agordino e di Belluno, attraverso questi passaggi si può ammirare una natura rigogliosa e panorami mozzafiato, si possono fare molte tappe, anche “prendendosela un po’ comoda”,si parte dal Lago di Bràies, e si raggiungono le Tofane, i più esperti potranno cimentasi sulle vie ferrate, si arriva poi nella Valle di Zoldo e al Monte Pelmo.
Ma è sul Civetta che si presentano forse gli scorci più suggestivi.
Sono richiesti circa 10-15 giorni per completare l’intera via. Un giorno tipico sulla via potrebbe richiedere circa sette ore di cammino, con ascese e discese di circa 800 metri. E ovvio e opportuno affrontare l’Alta Via n. 1 con un tempo buono, con tragitto libero dalla neve.
Il percorso è agevole anche per la presenza di numerosi rifugi in cui pernottare, riposarsi e affrancarsi dalla fatica e con un buon pasto.
PERCORSO:
Lago di Braies – Rifugio Biella 
Tre ore e mezza di percorrenza su un incantevole pianoro..
Rifugio Biella – Rifugio Fànes 
Quattro-cinque ore di percorrenza.
Rifugio Fànes – Rifugio Lagazuòi 
Cinque ore di percorrenza.
Rifugio Lagazuòi – Rifugio Dibona 
Tre-quattro ore di percorrenza.
Rifugio Dibona – Rifugio Cinque Torri – Rifugio Nuvolau 
Cinque ore di percorrenza.
Rifugio Nuvolau – Rifugio Palmieri – Rifugio Città di Fiume 
Tre ore di percorrenza.
Rifugio Venezia – Rifugio Sonnino al Coldài 
Quattro ore di percorrenza.
Rifugio Sonnino – Rifugio Tissi – Rifugio Vazzolèr 
Quattro-cinque ore di percorrenza.
Rifugio Vazzolèr – Rifugio Carestiano 
Quattro ore e mezzo di percorrenza.
Rifugio Carestiano – Rifugio Pramperèt 
Quattro-cinque ore di percorrenza.
Rifugio Pramperèt – Rifugio 7° alpini 
Dalle dieci alle dodici ore.
Rifugio 7° alpini – Belluno 
Due-tre ore di percorrenza.

Richiedi la cartina Tappeiner in Rifugio!

Sport estivi

Sport estivi

Preparate l’attrezzatura, controllate i moschettoni e le scarpe al via delle splendide passeggiate con qualche passaggio un po’ piu impegnativo o per gli appassionati (e preparati) la ferrata Costantini a 10 minuti dal rifugio. Non ci stancheremo mai di dire che in montagna non si scherza, si deve andare consci delle nostre capacità fisiche e consapevoli di quello che si sta per fare per cui sicurezza sopra ogni cosa, la montagna è splendida ed emozionante ma per chi ne ha rispetto e ha voglia di “imparare” a viverla. Ed ora, via verso paesaggi maestosi, aria fine e divertimento assicurato.

Sport estivi

summer sport

Prepare the equipment, check the carabiners and shoes to beautiful walks away with some step a little ‘more challenging or for fans (and prepared) the Ferrata Costantini 10 minutes from the refuge. We never tire of saying that in the mountains do not mess around, you have to go conscious of our physical and aware of what you are going to do for whose safety above all else, the mountain is beautiful and exciting, but for those who respect and who want to “learn” how to live it. And now, the way to majestic landscapes, fine tune and fun.

Sport estivi

Im Sommer

Ist die Ausrüstung komplett? Sind die Karabiner einsatzfähig? Wo sind die Bergschuhe? Alles in Ordnung, es kann bald losgehen! Zunächst die Qual der Wahl unter den zahlreichen Bergtouren. Berühmt ist der Klettersteig „Costantini“, der nicht weit weg von der Hütte beginnt, er ist aber nur für gut trainierte und erfahrene Bergsteiger geeignet! Wir wiederholen es immer: die Berge sind kein Spielplatz! Ein jeder muss sich seiner Kräfte bewusst sein, muss wissen was er tut: also Sicherheit über alles! Die Berge sind grossartig und gefühlsbewegend, man muss sie respektieren, nur so kann man sie von der besten Seite erleben. Nun ist alles gesagt; auf los geht’s los! Atemberaubende Landschaften, würzige Luft, kostbare Flora und Fauna und viel Spass erwarten die Bergvagabunden!